monicanardozi@storepix.it

La mia foto
I grandi uomini hanno scritto le loro opere più eccellenti in quel periodo della loro vita nel quale dovevano scrivere gratis o per un onorario assai basso. "Schopenhauer"

domenica 28 gennaio 2007


Fabrizio Rongione

Questo mondo è dei mostri

.... mentre le mostre se ne stanno a far la calza nei musei...

domani è un altro giorno
oggi no
per ieri oggi era un altro giorno
è uguale ai trenta precedenti
brivido
odore di gatto merda di gatto piscio di merda di gatto ...
acido
freddo boiardo
umido gonfio muffa
muffa nel bagno
muffa sui muri
muffa nel cuore
benz
corpus iuris civilis
mainardo
goliardica scheggia di bontà
un'ora d'aria, una sola!
uno due tre perchè il papa non è il re
impac-chetto
chetto-cheto- quieto- grido e tingo le chiome di sangue sintetico
vai al diavolo se ti piglia
vai al creatore se c'è e non ti schifa
vai a cagare senza stimolo
stimoli indifferenti
esiste.. niente...sogni...solo di notte...esplode il sogno
cemento nel quotidiano, un giorno una merda, un altro giorno 4 merde... raddoppiano le merde come il tasso d'interessi sul culo d'oro di chi non lo alza mai dalle sedie altrui..

Ho un dolore acuto sotto il torace alla sinistra dello sterno... ci dev'essere qualcosa di incavato, tipo un organo vitale, lì sotto che sta schiattando pian piano e me lo dice con calma, con voce fioca ma petulante.
Maledetta anatomia, perchè ho studiato solo pensieri? a quest'ora sarei stata in grado di decifrare il sintomo e sapere a cosa vado incontro, invece è probabile che morirò senza accorgermene e non sono affatto preparata, a morire dico... bèh non sono preparata per tante altre cose, ma forse non importa perchè in fondo non sono letali come questa cessa di fitta sotto il torace! ma che è?
perchè non sono sana come una velina? o come un macrobiotico? o un palestrato?
Mi dicono sempre " ma no, tu somatizzi.." tipo, non hai un cazzo di che ti lamenti? sei solo pazza come un cavallo e anche un poco bruciata...
Ti lamenti, ma che ti lamenti, pigghia lu bastone e tira fora li denti..na na na
Ti lamenti, ma che ti lamenti, pigghia lu bastone e tira fora li denti.....
I romani dell'impero si divertivano a guardare gli schiavi schiattare nell'arena del colosseo, i giochi, così li chiamavano. Per l'inaugurazione del Colosseo Tiberio apre 80 giorni di giochi ( che sciazzoni, no? ) free entry per il pubblico, milioni di schiavi vengono dilaniati dalle bestie, cosparsi di materiale infiammante e bruciati per il sollazzo della folla, trucidati in combattimenti in cui il vincitore vive e lo sconfitto ovviamente no...
Che carini, no? la culla della civiltà occidentale.....
Muoio

sabato 27 gennaio 2007

Caro Giulio Mozzi perchè cazzo non mi rispondi?
Di grazia?
non devi mica digitare con il prepuzio!
Si o no, semplice... santoddio!

La colazione, le gonne lunghe, la bigiotteria, il vino rosso ma anche bianco, gli uomini, word e il correttore automatico, i sinonimi e i contrari, le mani lunghe, le persone esili, gli occhi grandi, il caldo, le mele, Mac Ewan, la feltrinelli, il mercoledì, il Tibur, la mia schiena, l'aperitivo, gli stivali, i tacchi alti, il motorino, Fante, Lars von trier, la Tunisia, i frikkettoni, i cani, i gatti, quelli che sorridono ma non troppo, quelli che mi dicono che sono bella, i parenti lontani, gli occhiali vintage, gli abiti usati, le fossette sul culo, le borse della nonna, le nonne che non ho più, la velocità in macchina, scrivere di pancia, fumare mentre scrivo, il fumo, le droghe ma non tutte, i soldi, le pizzette di Apu, l'erezione, la brioche la mattina, la metro quando c'è posto a sedere, le bocche di tabacco, il libro nella borsa, le tisane, lo specchio nella borsa, la birra alle sei davanti al computer, essere la prima della classe anche senza classe, viaggiare con le persone giuste, viaggiare da sola, viaggiare con il sole, viaggiare con i soldi in tasca....

Peppe Servillo(cantante degli Avion Travel), il cameriere greco del ristorante greco dietro casa, Sergio Rubini, il ragazzo marocchino che ho incontrato a Monaco, Joaquin Cortes, Sandro Veronesi( scrittore), Pif la iena, Samuel dei subsonica, Michael Stipe ( cantante dei Rem), Dario Fo se ancora ce la facesse, l'artigiano del cuoio siciliano che fa tanto sangue, l'editore della Einaudi-Mondadori-Feltrinelli ( maschio o femmina che sia, basta che mi pubblichi)....

domenica 21 gennaio 2007

Il ritorno di Odisseo


Si sa che i torinesi sono gentili, educati... affettatamente educati, perciò carina la trasferta a Bardonecchia, impeccabile l'organizzazione, l'acqua minerale, il tappeto rosso, il microfono e la sedia del condannato... tutto perfetto, tutto ben riuscito non fosse che per quella subdola tendenza a piazzare i propri figliocci della scuola holden, a dargli più tempo del dovuto, a presentarli in pompa magna... ad affiancargli sempre ( guarda caso) l'editor dell'Einaudi che diciamolo pure era l'unica ( o quasi) tra gli editori presenti a non avere i brufoli in faccia e l'aria da stagista.
Cmq la mia editor, la signorina Alessia Polli ( Polli di cognome, Polli come i gallinacci), con la vocetta da timorata di dio, una specie di suora laica per intenderci, mi ha corcato di legnate!!! letteralmente.
Ha ovviamente dimostrato di non aver capito una minchia nè dell'estratto nè del romanzo in generale, ha iniziato a parlare contestandomi l'efficacia di quel pezzo in quanto incipit... no, scusi, ma questo pezzo è tratto dalla prima metà del romanzo, non è L'INCIPIT.
A no? beh comunque come incipit non funziona! MA non è UN INCIPIT!!! vabbè, insomma tutto così, un dialogo tra sordi. Non sono troppo delusa, tutto sommato non so che farmene del giudizio di stagisti malpagati da case editrici che vanno avanti con un enfisema nei polmoni.. mi rincuora il fatto che Giulio Mozzi mi ha invitato a inviargli il romanzo completo ( personaggio che ho scoperto solo in seguito essere uno importante), perciò vedremo... se non funziona ho ancora parecchie strade da tentare... in fondo c'è sempre una carriera da scienze delle merendine ad aspettarmi...

lunedì 8 gennaio 2007

Vorrei tanto che quella donna senza collo che mi ha venduto le sbobinature di igiene leggesse questo post, perchè le potrei dire che contagio si scrive con una g e prima dell'inifinito non ci va mai il verbo avere ( tipo vado ha mangiare...roba da pazzi) e ancora le direi che viso che è una palla vergognosa senza collo forse sarebbe il caso che evitasse di imbrattarsi il faccione di terriccio arancione che inesorabilmente le si appiccica vischioso sul collo del maglione..pure bianco, tra l'altro. Ecco
Questa non è una seconda laurea... è una visita di cortesia in un istituto speciale per persone affette da gravi, gravissimi ritardi nello sviluppo cognitivo.. e per persone senza collo.

Ma perchè non arriva mai nessuno?

sabato 6 gennaio 2007

Giovanni Lindo lo zombi rincoglionito

Dicono che Giovanni Lindo sia scivolato talmente a sinistra della bolla menzognera delle ideologie da diventare di destra!
Caspita, dev'essere strano svegliarsi una mattina e trovarsi all'estremità più estrema di tutte le sintesi più estremiste! tanto al di là da scorprire magicamente d'aver passato il confine.
Povero uomo, beh, uomo, non esageriamo, povero straccetto d'ossa... avrà perso gli ultimi neuroni residuali, una spada in più, quella decisiva e via, ha perso la testa..cmq il caro Ferretti ha scritto un libro, ovviamente vendutissimo, ovviamente pubblicato all'istante, nemmeno il tempo di una scureggina, ovviamente interessante ma palloso, mio dio che palloso.. mortifero, angosciante e assolutanmente e dico assolutamente autocelebrativo.
vabbè.
Giovanni aspetta di leggere il mio, vedrai che tornerai a canticchiare a colpi di tosse, ricoprendoci della solita coltre gotico-necrofila che tanto ti contraddistingue

via gli invasori dall'Iraq

Il porco con i porcari...



Where I can be free

Hey Joe, where you goin'with that gun in your hand?
Hey Joe, I said where you goin'whit that gun in your hand?
I'm goin'down to shoot my old lady.
you know, i caught her messin'round with another man.
Hey Joe, I heard you shot your woman down, down to the ground
Ain'tcool
where you gonna run to now
where you, gonna run to now
where you, gonna run to now
I'm going down to Mexico Way where I can be FREE