monicanardozi@storepix.it

La mia foto
I grandi uomini hanno scritto le loro opere più eccellenti in quel periodo della loro vita nel quale dovevano scrivere gratis o per un onorario assai basso. "Schopenhauer"

giovedì 29 aprile 2010

COSE COSi'

Questo weekend me ne vado con questa da qui a qui che visto da vicino è così, così e anche così.

P.S: non sentitevi in colpa, rosicare humanum est..

sabato 24 aprile 2010

FACEBOOK


Mi sono fatta un account su faccialibro.
E ora?
C'è quando ti dice a cosa stai pensando? e io ho scritto forse mi cancello.
Così ho provato a cancellarmi ma poi ho cliccato su annulla.

Sono confusa.

Cosa ne sarà di me?

Tipo che quando sei su faccialibro devi pensare a tutti i nomi propri di persona ( e cognomi) che ti vengono in mente e chiedere amicizia.

Mi sembra così miserabile.

Ciao, vuoi essere mio amico su faccialibro? muoio dalla voglia di conoscere tutti gli insignificanti particolari della tua inutile esistenza.

Dunque si diventa amici e quindi?

Quando avrò la febbre costoro andranno in farmacia a comprare le medicine per me?

Quando dovrò traslocare, si accolleranno il mio divano angolare?

E quando busserò alla loro porta virtuale, mi daranno da magiare? e da bere? e da fumare?

Ma soprattutto, chi sono costoro?

E quanti sono?

Inoltre, per un individuo profondamente asociale, spocchioso e irritante, fino a che punto può essere producente avere un account su faccialibro?

E certe ataviche manie di persecuzione potrebbero, mi chiedo, riproporsi e acuirsi in conseguenza del gesto sconsiderato dell'essersi faccialibrati?

Ho paura.

martedì 20 aprile 2010

8 PER 1000

sabato 17 aprile 2010

2013

Nel 2013 dovrebbe finire il mondo.
C'è forse una correlazione tra la data indicata da Nostradamus e quella prevista per la fine dei lavori della metro C a Roma?

E se si, in che modo potrebbero essere messi in relazione i due eventi?
E soprattutto, a chi farebbe comodo?

E' forse un caso che il personaggio che Saviano indica con il nome di Profeta nel clan dei Casalesi risponda a questo preciso identikit?

Il più grande storico della musica vivente Red Ronnie, nel suo ultimo libro" Il pop e i testi sacri indiani" racconta di come nel Rgveda, il documento ufficialmente più antico dei Veda, risalente all'era del protomesotresozoico arcaico, si parli chiaramente del ritorno sulle scene del figlio di Akran.

Una snodabile creature dalla pelle incolore e i connotati cangianti, identificato nella figura di Michael Jackson, farà la sua apparizione all'alba del 1 gennaio 2013, anno del "grande verme che cammina nel sottosuolo", a cavallo di una stella cometa seguito da un bue, un asinello e 15 mila primogeniti maschi sotto i 12 anni.

E' davvero Michael Jackson la snodabile creatura dai connotanti cangianti di cui si parla nell'antico libro dei Veda?
E' fondata la relazione tra il "grande verme che cammina nel sottosuolo" e la metro C capitolina, così come ipotizzato nel resoconto annuale del 2009 dell' Italian Geologist Association?

E se così fosse, in che misura Michael Jackson sarebbe collegato ai duplici eventi della fine del mondo e della fine dei lavori metropolitani?

Cosa c'è nel sottosuolo romano che la Cia ci vuole nascondere?

Margherita Hac ipotizza possibili ritrovamenti di particelle astronomiche subatomiche e margarina risalenti all'epoca del big bang le quali, se inserite nell'acceleratore di partecille e debitamente analizzate, proverebbero due verità fondamentali per il genere umano:
1) Sandocan era in realtà un meticcio anglo-indiano spia e doppiogiochista;
2) L'inesistenza di dio.

Nell'ultima puntata di voyager sono emerse verità sconcertanti circa i reperti portati alla luce dagli scavi.
Cosa sono in realtà quelle enormi palle di terriccio e roccia estratte dalle escavatrici?

Prototipi di navicelle spaziali egizie costruite in collaborazione con ingegneri maya e KGB sovietici?

E perché i servizi segreti vaticani si appellano al segreto della confessione?

E ancora, che ruolo ha in tutto ciò la folta schiera di anziani che sostano da anni in prossimità dei lavori in corso, al di là delle transenne?

Alieni in missione di pace?
Terroristi afgani?
Agenti Nocs?
Cyborg al servizio di matrix?
Eserciti padani in preparazione di un imminente e sanguinario sacco di Roma?

Potrebbe, in questo caso, il sacco di Roma, coincidere con l'assassinio di Berlusconi e la fine del mondo?

martedì 13 aprile 2010

IL VOSTRO CARO AMICO GATTO.

Allora, la saga della dottora e della gatta continua.
Giorni e giorni or sono, la gatta s'è fatta le analisi del sangue. Ora, certamente vi starete chiedendo come minchia la si può trovare una vena all'interno di un corpo che sembra un peluche da cruscotto posteriore e infatti anch'io.
Cioè, anch'io me lo sono chiesto; all'inzio ho immaginato la gatta con il laccio emostatico attaccato alla zampa tipo Christiane F. e i ragazzi dello zoo di Berlino, tramutato in: Gianfilippa S. ( che sta per di Savoia) e le bestie dello zoo di Berlino.

Ma non è andata così. L'ago gliel'hanno infilato direttamente nella giugulare dopo averle praticato uno sbrego impressionante con un rasoio da pastore uzbeco, tanto che la gatta s'è cagata addosso ( e per fortuna non letteralmente ) più per il rumore delle lame che per la visione della siringa.

D'altronde che ne dovrebbe sapere un gatto di una siringa? mentre, beh, il rumore del rasoio che molto richiama il tizio con la motosega e la maschera di pelle umana di "non aprire quella porta", oh, quello si, farebbe paura anche a un comodino.

Insomma, com'è come non è, la dottora fa un po' la sbrigativa per via di un gatto gigantesco mezzo tramorito e abbastanza diarroico che nel frattempo ha preso a vomitare pappe e bile dappertutto dal momento che di dietro aveva già dato, così taglia a corto e fa: 60 euro e arrivederci.

Ora, i risultati dicono che nonostante Gianfilippa abbia 5 anni che nell'età felina corrispondono ai nostri 45, non ha nessun acciacco, tutto è a posto, revisione passata, tranne che:
una lieve allergia.
A me.
Presumo.
O meglio, al mio pelo.
Dal momento che io sono allergica a lei.
O meglio, al suo pelo.

Farfelix.

martedì 6 aprile 2010

40 GIORNI ALL'ALBA

Per far fronte all'angoscia della fine delle vacanze, mi sono organizzata una cena di pesce, che poi essendo di martedì ci casca a fagiuolo, anche se poi la storia del pesce fresco il martedì e il venerdì non mi ha mai convinto del tutto.
Ma tant'è.
Faccio confusione tra tradizione ittica laziale, cultura giudaico cristiana e le perle di saggezza del dottor Gargiulo su Elisir circa la corretta alimentazione e la dieta mediterranea, perciò tra il ricordare che al catechismo ti dicevano che al venerdì bisognava mangiare pesce, il colesterolo sempre in agguato e le sudate uscite in mare dei pescatori, fatto sta che al martedì e a al venerdì, a Roma, si mangia pesce in mezzo a bancaroli di mercato che fanno macumbe per rianimare l'occhio putrefatto di spigole preistoriche e pensionati che comprano teste e lische di pesce a due euro e 50 tutto per fare un brodino putrido che poi loro chiamano zuppa.
Insomma, tra le varie leccornie che mi aspettano mentre voi lettori tristi mangiate polletti amadori o palle gommose di pasta all'uovo 4 salti in padella, ho comprato uova di cappellano.
La confezione, il vasetto, come vi pare, dice Cappelano, con una L, tipo le borse contraffatte "Armoni" o "Dolce e Gabbione", "Versaci" o "Pravda", made for italy invece che ... insomma, ci siamo capiti. Il pesce è questo, la cosa deprimente è che alla fine è un cazzo di merluzzetto, o almeno così pare. La cosa buffa è che in Campania e in Puglia lo chiamano pesce fica e in Liguria pesce figaotto, in Sicilia pesce sticchiu.

Fate voi, per il momento mangio uova di patata o figa o in ordine alfabetico uova di:

Azzittapreti ; Albicocca; Acchiappavampiri; Arancia; Astuccio; Astuccio per cazzi; Astuccio penifero;

Baffona ; Baggiana; Balusa ; Barbigia ; Barbisa ; Bartagna ; Belàn ; Bernarda; Berta; Bigioia ; Bignola; Böcc ; Bosco; Boffa Bortola ; Brëgna/Brigna ; Bricia ; Broddoi ; Brogna Brugna Brügna ; Bsebsa; Buatta; Buco nero.

Castagna ; Caverna; Cecca ; Cella ; ; Chella che guarda 'n terra ; Chitara ; Chitarrina ; Cianno / Cionna / Ciunna / Ciunno / Ciomma; Ciaccara ; Cicala ; Ciccia baffetta; Cicciabaffina ; Ciciotta ; Cilla , cillina ; Cioncia Ciora; Ciorciola ; Ciorgna ; Ciospa; Ciotu ; Ciòta alcune zone del ; Ciucia ; Ciuccia ; Ciuètta ; Cocchia ; Cogna; Cozza ; Cozzeca pelosa ; Conchiglia; Connu ; Crétto; Cuniglia ; Cunnu ; Curcio ;

Faddacca Fagiana; Farfalla; Farfallina ; Fessa, Fissa; Fedora Ferita; Fia ; figa; filippa; Figazza; Fiorellino; Fodero; Folaga; Fregna ; Fresca ; Frice ; Fuinera ; Ciocia ; Fiora

Galleria; Giggia; Gnacchera ;Gnagna; Gnocca ; Guallera; Guersa;

Lurba ; Lumaca; Lallera ; Lecca-lecca

Mafalda; Mboffa ; Michetta Micia;Mimma Mona, Monazza; Mozza; Mussa

Neira ; Ndacca ; 'Nicchio ; Nicchia

Obarra ; Obinna; Ossobuco

Pacca ; Pacchiarello ; Pacchio ; Pacioccio ; Paffio ; Pagghiaro ; Parpagna; Parpaya topola; Parussule; Passera; Passerina; Patacca; Patafiola; Pataflora; Patàna ; Pataràcia ; Patata, patatina; Patazza; Patonza; Patonzola; Pattàle ; Pecchia ; Pelo; Pelosa; Pelosina; Pepaina ; Pertuso ; Petalussa ; Péttine; Pèscia; Pesce ; Pettera ; Picchia ; Piccione ; Picioca ; Picu; Pigliapapero ; Pilu ; Pinca ; Pinga; Piricocco, Piricoccu ; Pirtusu; Pisaia ; Pisciotto ; Pisella ; Pitucco ; Pittignone ; Pontecàna ; Poscia ; Potta ; Pòta ; Proso ; Prugna; Pucchiacca ; Puscio ; Pussi (inglesisimo); Pillittu;

Rigoverna cappelle ; Rombo d'oro;

Sarchiapona; Sacapel ; Sbrago; Sciula ; Sépa, sepolìna; Sfessa; Sforna Creaturi ;Sgnacca; Sgnacchera; Sissina ; Sorca; Sorcia; Soreca/ga ; Spacca; Speccia ; Sbroffa; Sticchio ; Sciorgio; Sgnacchera ;

Tabacchèra; Tafanariu ; Tana; Taglio; Tegia ; Topa; Triangolo; Triangolo peloso; Topina; Tunnel; Tolfa ; Tubera

Udda

Vagia ; Vaggiuola ;Vagina ; Vello ; Vergogna ; Viola; Vongola; Vulva

Zia; Zazzera; Zuccherina