monicanardozi@storepix.it

La mia foto
I grandi uomini hanno scritto le loro opere più eccellenti in quel periodo della loro vita nel quale dovevano scrivere gratis o per un onorario assai basso. "Schopenhauer"

sabato 28 aprile 2007

ogni tanto.....

Le stars:

  • Gian Maria Volontè ( da vivo)
  • Vittorio Gasmann ( da vivo)
  • Vincent Cassel
  • Jonny Depp
  • Keanu Reeves
  • Clark Gable
  • L'attore israeliano di Paradise now
  • Gabriel García Berna
I musicisti:
  • Quei pochi che mi piacevano li ho già menzionati, ma in genere mi fanno ribrezzo... sudati, malaticci, drogati... non , un senso di sudicio che non ci starei neppure appena docciati
L'uomo qualunque
  • qualunque persona di sesso maschile mi attiri mentalmente è stato protagonista se pur brevemente e se pur un cesso, di qualche mio sogno erotico
  • Ribadisco però il cameriere greco che gira e rigira lo incontro dovunque io vada e non mi ha ancora detto del bauletto aperto...
  • Chiunque rientri nel tipo A o nel tipo B ha sperimentato seppur di sfuggita il mio sguardo famelico
  • Il tipo A: piccoletto, calvo, agile
  • Il tipo B: alto smilzo, col naso importante aquilino, dinoccolato e stortarello, possibilmente uno di quelli che le amiche ti dicono"madò che cesso! ma come fai?"

venerdì 27 aprile 2007

Cambio di etichetta




Ho deciso di cambiare la l'etichetta della mia rubrica Accattatevill (causa di forza maggiore: compariva identica sul sito di Pulsatilla la quale, ragazzina in sovrappeso e poco talentuosa, invita con l'accattatevill a comprare ovviamente il suo libro, la ballata delle fave marce).
perciò da oggi in poi diventerà: それを買う, che vuol dire la stessa cosa ma in giapponese.
Dunque:

  • Nati due volte- Giuseppe Pontiggia- non sarebbe proprio da accattarevill ma se magari ve lo prestano o ve lo regalano, in mezz'ora riuscirete a leggerlo tutto e annoiarvi con garbo.
  • Mao Game- Joshua Miller- anche questo, se vi capita di trovarlo al mercatino a due euro ( come è successo a me) compratelo, in fondo con due euro non si comprano più neppure le sigarette. Leggero, veloce, scorrevole, sempre la solita solfa del ragazzino traviato, drogato, ricco sfondato, con la madre depressa e il padre da cliché pedofilo ( c'è tutto un filone di letteratura, come dice santamente il nostro Plahniuk, del " era una mattina di maggio e poi mio padre mi su addosso")
  • Sbadatamente ho fatto l'amore- Camilla Baresani- stesso discorso da mercatino ciuccia due euro, carino a tratti nello stile anche se secondo me ci crede troppo nel fatto che la sua sia una scrittura brillante. La storia è uno sciatto riadattamento romano e casereccio della versione di Barney. Solito vecchio peone, figli qua e là sparsi come forfora al vento, vita dissoluta, orge, migliaia di mogli ecceteraecceteraeccetera..
Alla prossima consiglio qualcosa di bello, lo giuro.

giovedì 26 aprile 2007

Vampiri III

Insomma sto sogno:
il vampiro mi viene addosso con le zanne sguainate, mi afferra alle spalle e sta lì lì per infilzarmi sull'aorta mentre io mi riabbatto disperata cercando di allontanarlo a colpi di preghiere e dita indici messi a forma di croce ...
Vampiro: Che cazzo fai?
Io: vaderetrosatana..
Vampiro: La dovete finire con questa storia dei simboli del cristianesimo contro i vampiri, non serve a niente perché tutta quella gente che vi dovrebbe proteggere non esiste.
Ecco e poi mi sveglio.
Fate voi, dall'agnosticismo all'ateismo onirico.
Cmq per cambiare discorso oggi comprato libro 3 euro mercatico di Aziz, titolo: sbadatamente ho fatto l'amore, Camilla Baresani, Mondadori, piace un pò si un pò no.
Ottaviano San Pietro, comprato paio di scarpe fantastiche, 20 euro, tacco 8 cm. Gran figa.
Spesa al mercato, comprato spinaci, tatarata ta ta tataratata ta ta Popeye, comprato arance mele bieta, mortazza bresaola
SalumierA: che te serve tesò?
Io: bresaola e mortadella
S: te faccio tre etti de tutto?
Io: no, uno e uno
Zanzanzanzanzzanzan
S: so venuti tre etti tutte e due va bene lo stesso?
Io: veramente le avevo detto...
S: che faccio li lascio?
Io: se non le spiace...
S: Vabbè li lascio, tanto è mejo che magni... che te vedo sciupata.
Io: Uhmm
S: Aò ma lia hai visti quelli della scola?
Io: chi?
S: quelle zoccole pervertite dèee maestre che se strusciaveno colli pischelli de du anni
Io: eh, si, ma non è detto...in teoria non è stato ancora provato niente..
S: Alla ghigliottina li manderebbe..
Io: addirittura!
S: che nun ce stà più à pena de morte chissennò...
Io: Sennò tu facevi il boia di mestiere... Arrivederci
S: ciao tesò... A' vòi na bella mozzarella de bufala
Io: no
S: Du sasiccette paesane?
Io: no
S: olivette d...
Io: arrivederci
S: ... ciao bellaaaaa
Comprato rughetta, fatto gran culo fino a casa sacchetti di piombo. Citofonato vicino Lucano per costringerlo ad aiutarmi con le buste, ma risposto nessuno, merda!
portato su da sola peso enorme, io piccola, vertebre schiacciate.
Molto dolore.
Stop

mercoledì 25 aprile 2007

Vampiro II

eh che noia continuare una cosa che si è lasciata a metà... e di cui ora non se ne vuol più sapere. Cmq per farla breve ...
non ce la posso fare, ci riprovo domani.
vengo da tre giorni con il gallo e sinceramente il mio fisico e il mio fegato ululano clamorosamente pietà... ho bisogno di fanghi, terme, alghe benefiche, tisane depurative, acque benedette, colliri effetto istantaneo, donna delle pulizie e cuoca full time. E massaggiatore taitiano.
Ecco.
se non vi spiace, mi congedo, vado a risorgere

lunedì 23 aprile 2007

Vampiro

Il mio inconscio deve senz'altro avere una scorta nascosta di razionalità residuale che ogni tanto sguscia via anche nel bel mezzo di un sogno che più felliniano non si può...
Ieri, tutto succede tra le lenzuola.
Mi trovo in strada di notte in una di quelle locations gotiche ma talmente gotiche che Bram Stoker stesso si sarebbe grattato i coglioni ..
cammino cammino come un prototipo un pò cresciuto di pollicino nel bosco, nebbia a fiotti, cani lupi ululanti, luna piena sfolgorante ma a tratti offuscata ( direte: tra un pò sbuca da dietro un cespuglio Michael Jakson e fa il baletto di Triller, ma io aggiungo che no, Michael Jakson deve essereci rimasto dietro quel cespuglio perchè se c'era nel mio sogno, io non l'ho notato).
TO BE CONTINUED
devo scappare a recuperare un gallo che viene da Parigi...

domenica 22 aprile 2007

teste di girasole

Outlet: l'inferno può attendere.
Ore 5 passate a girovagare disidratati e disorientati l'interno di un villaggio tipo playmobil fatto di 10 milioni di casette colorate con scritto sulla porta : Armani- Diadora-Sergio Tacchini- Laura biagiotti- Adidas- invicta- Eccetera- Eccetera.
Provati nonchè distrutti moralmente e psicologicamente, traumatizzati a vita, profondamente scossi dall'audace violenza della folla, dalla quantità immane di automobili, di bambini, di mamme piegate a 90° sulle ceste tutto a 20 euro, i papà col cazzo a tracollo e le palle sul carrello, eccetera eccetera, così parlavamo, rifocillandoci all'ombra di un... , un pallone forse, gigante a forma di marijuana ma forse era il logo dell'adidas:
Io: vuoi?
Big Dick : no grazie
Io: Da te si dice una cosa del genere, tipo "Vuoi" si dice solo agli ammalati?
B.D: si
Io: non ho mai capito cosa volesse dire
B.D: neanch'io....
Io: come si chiama quella parte che sta dietro nelle macchine ..
B.D: cofano
Io: No quella cosa di plastica che sta in orizzontale e ci metti su il cane e le altre cose
B.C: pianale
Io: perchè la gente secondo te mette le teste di girasole sul pianale della propria auto?
B.D: non ne ho la più pallida idea
Io: Non ho mai capito perchè la gente lo faccia... chissà chi è stato quell'idiota che per primo ha messo la testa di girasole
B.D: e dopo due giorni tutti a fare come lui
Io: L'avesse almeno brevettata sta stronzata
B.D: ..... Andiamo? sento che sto per morire
Io: Ma non ho trovato le scarpe!
B.D. allora abbandonami qua, và tu, , almeno tu continua... io sono finito ormai, sono solo un peso per te... un peso verso la realizzazione del tuo sogno.. , non ci pensare, morirò con la consapevolezza di esser morto per una grande causa, un paio di scarpe.... ballerine alte ma basse comode ma col tacco alto ma non troppo .... com'era?
Io: Ballerine non troppo basse ma comunque comode per attraversare la città, diciamo tra i 7 e i 9 centimetri di tacco....
B.D: Ho una crisi respiratoria......
Io: andiamo
B.D: Ih!

venerdì 20 aprile 2007

Una rosetta.

Dal salumiere. Io, in ritardo di una mezz'ora che si appresta a dilatarsi senza mezzi termini. Una donna con il gargarozzo a gallina padovana mi sta davanti. Location: il banco della gastronomia.
Gallina Padovana: Un etto di cotto
Salumiere: poi?
G.P: Poi...due etti di provola
S: apposto?
Gp: no, aspetti, mi dia pure una riccottina fresca e anche un tocco di reggiano.. e...quello cos'è?
S: tacchino affumicato
G.P.: ah no no, mi rimane sullo stomaco.. mi dia dell'arista affumicata invece..
S: Due etti?
G.P: no, un pò di più.. ecco così, no, un pò di meno..un pò di più un pò di meno...
Me :guardo l'ora e inizio a sputar fuoco dalle narici
S: va bene così?, basta?
G. P: Si...
Me: Fiuhh!!!
G: no, aspetti.. mi dia anche due mozzarelline.. cosa sono quelle.. no quelle, quelle altre là
Il salumiere si avviluppa come una danzatrice del ventre per spingere il suo tronco di braccio fin dove la Gallina padovana crede di aver visto quella cazzo di mozzarellina imboscata
S. Questa?
G P: no no.. vabbè no, non importa, mi dia allora del provolone, Uhhhhhh.. la porchetta, non l'avevo vista... mi dia anche tre etti di porchetta, due di olive di Gaeta, un salamino piccante..
Me: vuoi morire ingolfata come una macchina diesel, vecchia porca?
lo penso e basta però, perchè cominciano a mancarmi le forze. Voglio solo una rosetta. Una, cazzo.
S: allora chiudo il conto?
G.P: si, va bene..
S: Vuole per caso assaggiare le acciughe marinate, arrivate giovedì fresche fresche?
Me: come fresche fresche, oggi è lunedì! bastardo salumiere, anche tu a incrementare l'ingordigia della donna più famelica dell'universo! mandala via
G.P: Umhhhh... che dice lei, se me ne fa assaggiare una .. ihihihih
S. Eccimancherebbe! eccomesenonglielofaccioassaggiare!!
Risatina bavosa ammiccante pecoreccia linobanfiesca...
Me: ecco, ci mancava pure la porno casalinga e il saluimiere porco... vomito...
G.P:
grazie... ihihih... che gentile... umhhuhmm assaggiamo... buone! dammene sei etti
le ginocchia si flettono. Ho un mancamento. Mi sudano le ascelle, sto per svenire. Sto per morire, di vecchiaia. Ho passato tutta la vita in questo alimentari.
Drin drin drin drin... il cellulare della Gallina padovana si mette ad ululare, lei lo agguanta con le mani bisunte dell'acciuga da doppio senso eroticogastronomico e risponde
G.P : pronto... ah si certo, sono a fare la spesa.. no che non mi sono dimenticata, c'era la fila... arrivo subito, sta tranquilla.. non.. no ... no... certo...
Me: c'era la fila? sta gran puttana!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
S: allora intanto serviamo gli altri... chi c'era?
Me: Io..
dico, con un filo di voce, l'ultimo..
S: cosa le dò, bella signorina?
Me: Una rosetta
S: E poi?
Me: E poi vaffanculo.
Vado via senza rosetta, ma con i polmoni allentati e il sangue un pò più ossigenato e un pò meno amaro.




giovedì 19 aprile 2007

martedì 17 aprile 2007

Si chiama Jane ma si potrebbe anche chiamare Monica



Questo è il mio alter ego virtuale... naturalmente l'ho scoperto per caso
ma sono io in un modo che quasi mi sconvolge...
Azz, la tecnologia!.. e chi gliel'ha detto al grafico programmatore di Jane che faccia ho io?
Mistero della Fede





domenica 15 aprile 2007

Mah!.. però, una cosa del genere














Però di spalle. E con una sigaretta accesa.

sabato 14 aprile 2007

Medea

"Io ti uccido,
appena ti metto le mani addosso, giuro che ti uccido."

Detto da una mamma a un bambino di sei anni.. ai giardinetti.
L'amore materno, si sa è sconfinato

venerdì 13 aprile 2007

IO ODIO


Odio sbucciare l'arancia quando dopo aver fatto le incisioni lungo la buccia appena provi a staccarla viene via anche tutta una parte di polpa... che non te lo spettavi.
Allora provi a rimediare e con un dito tieni la polpa smembrata e con l'altro fai leva su quella merda di lembo di buccia.. ma è tutto inutile perchè più tiri e più l'arancia si disfa e piu il succo ti imbratta colloso fino ai gomiti.
Così, disperata per il danno arrecato alla santità del frutto, cerchi con ogni tentativo di lasciare intatto quel che ne rimane.
Ma no. Non è possibile perchè non appena ricominci ecco che la storia si ripete: la polpa attaccata, il succo appiccicoso, la sfera sempre più smembrata. Presa dall'angoscia ti ritovi ad affondare i denti tra lembi di materia polposa attaccati alla buccia come carne all'osso. E lo fai ancora e ancora sempre con maggiore accanimento, perchè ormai è diventata una questione personale, tra te e l'arancia. Volevi solo startene con la faccia contro la tv ciucciando uno spicchio dopo l'altro senza impegno e invece ti ritrovi a dilaniare una palla acquitrinosa come fossi uno stupido lupo attaccato ai resti di una coragna...
meno male che a quest'ora tarda nessuno ti può vedere perchè saresti di certo uno spettaclo raccapricciante: rivoli di succo lungo il mento, bocca a ventosa a succhiare qanto più nettare tu sia in grado di ingurgitare, ritagli di buccia sparsi sul tavolo, residui di polpa tra i denti... e il gatto che ti guarda, fisso, con quell'espressione vuota che sa di biasimo che già lo sai che è un gatto e che perciò non sta pensando a un cazzo però immagini che ti stia disprezzando.. perchè ti guarda troppo e troppo a lungo, in un angolo remoto del tavolo, quasi avesse paura di sporcarsi... e poi va via, da solo, di sua spontanea volontà prima ancora che tu riesca a cacciarlo, togliendoti anche quest'ultima soddisfazione, quella di prendersela con qualcuno, che se anche era un gatto andava bene lo stesso.

giovedì 12 aprile 2007

Forse non te ne sei accorta, ma eri più bella e più gentile prima di cadere in pasto all'indolenza..

Prima dell'abuso a gomiti larghi sul tuo corpo che mi era perfetto..

  • Quando.. quando pubblicherò questo libro? No time no space, le ore diventano mesi e i mesi stagioni e intanto le bottiglie si svuotano e le sigarette aumentano e le tette si riducono a una deduzione e il peso si assottiglia e le tracce agli angoli della bocca sempre piu hard come un sound heavy metal..
  • Quando...quando avrò tre cani, Proust, Marlene e Actarus, un figlio, Zeno, una figlia, Alma, e una casa in Tunisia, a Jerba, e un appartamento a Madrid?
  • Quando...quando smetterò di desiderare quello che non ho?
  • Quando..quando l'Europa sarà dietro l'angolo?
  • Quando?
  • Perchè agli uomini piace tanto dare un nome alle cose? che è sempre inappropriato?
  • Monica dal greco Mònake "che vive solitaria".

  • Vanno a due a due i poeti,
    verso chissà che luna,
    amano molte cose, forse nessuna.
    Alcuni sono ipocriti e gelosi come gatti,
    scrivono versi apocrifi, faticosi e sciatti.
    Sognano di vittorie e premi letterari,
    pugnalano alle spalle gli amici più cari.
    Quando ne trovano uno ubriaco in un fosso,
    per salvargli la vita gli tirano addosso.
    Però quando si impegnano lo fanno veramente,
    convinti come sono di servire alla gente.
    E firmano grandi appelli per la guerra e la fame.
    Vecchi mosconi ipocriti, vecchie puttane.
    Vanno a due a due i poeti
    e poi ritornano quasi sempre,
    come gli alberi di Natale quando arriva dicembre.
    Si specchiano nelle vetrine dentro ai loro successi,
    poveri poeti soliti, quasi sempre gli stessi.
    Però l'avvenimento, il più sensazionale,
    è quando in televisione li vedi arrivare.
    Profetici e poetici, sportivi ed eleganti,
    pubblicare loro stessi come fanno i cantanti.
    Vanno a due a due i poeti, traversano le nostre stagioni,
    e passano poeti brutti e poeti buoni.
    Ma quando fra tanti poeti ne trovi uno vero,
    è come partire lontano, come viaggiare davvero.

martedì 10 aprile 2007

D.I.C.O ma ti sposi?

I- Mi passi il formaggio?
Mom- In te c'è il seme del cristianesimo
I- Eh........?
Mom- Sei stata battezzata, è dentro di te anche se hai smarrito la via
I- .......
Mom- Perciò dovresti fare la cresima
I- Hahahahah
Mom- Ti serve poi per accedere al matrimonio
I-UahUahUahUahUhauhauah
Mom- Guarda che senza cresima non ti puoi sposare
I- Embè??????????????
Mom- No, se mi fai una cosa del genere mi ferisci a morte... non puoi non sposarti in chiesa
I- Mah, veramente...
Dad- Ma lasciala stare, l'importante è che si sposi, al comune in chiesa, dove vuole, almeno regolamenta la sua posizione..
I- Aò, ma la fate finita?
Dad- In comune prima o poi ti sposi, vero?
I- Mah! posso pensarci? dammi tempo fino al dolce, poi avrò maturato una decisione
Mom- Dio perdonala
Dad- Se rimani incinta però ti sposi!
I- Potrei farlo ad una sola condizione
Dad- Quale?
I- 40 mila euro per il matrimonio civile..60 mila per il matrimonio religioso
Dad- Credo che tu non sia ancora matura per un passo del genere..
Mom- Lo credo anch'io.
I- Allora niente soldi?
Mom- No
Dad- No
I- Dio punisce coloro che hanno la lingua lunga e il braccino corto..

Cose del mattino

Sono sveglia da 10 minuti e già sono in ritardo.
Perchè ci si nasce, in ritardo.
Milioni di scadenze in agguato mi fanno ciao ciao con la manina.
Bollette, domande al provveditorato, yogurt magri, vaccini per gatti, assicurazioni motocicli, concorsi letterari, multe da contestare, offerte viaggi vacanza...
gente che parte tra due ore e che se non ci si vede in un secondo non ci si vede mai più...
Ieri notte ho sognato di arrivare tardi alla presentazione del mio libro e al mio posto un organizzatore improbabile aveva piazzato l'ultimo capolavoro di Pulsatilla. PULSATILLA
Sarà meglio fare una doccia, io e le mie occhiaie oggi siamo davvero provate.

giovedì 5 aprile 2007

I love Walter...


Tanto per cambiare oggi sono incazzata... beige. Sta mattina e ieri notte ero incazzata nera, se va avanti così, magari per questa sera sarò prima incazzata avana poi bianco panna e infine candeggiata.
Sarà anche colpa del tempo che è prima un brutto poi un bello poi un brutto poi un bello poi ancora un brutto e un bello bello brutto bello brutto.. schizzofrenia metereologica vaffanculo!
Sarà anche colpa del fatto che come un'adolescente ormai marcia sto aspettando che qualcuno mi risponda a una serie di messaggi inviati a singhiozzo e che clamorosamente questo qualcuno ancora non l'ha fatto o forse non lo farà mai o mai più... fremo.. non sono preparata, cosa si fa in questi casi?, è la prima volta che un essere umano non risponde alla mia chiamata. Forse è morto, l'essere umano in questione, dico!
si, dev'essere morto o in fin di vita, mi rifiuto di credere che qualcuno mi voglia accannare alla veneranda età di.. di. .di certo, non può essere altrimenti.
vado via, ho da fare, ho un appuntamento dai carabinieri. devo denunciare l'umanità. Veltroni mi ha detto che penso troppo in grande e che forse è il caso di cominciare col denunciare il comune di Roma.
io ho gli ho risposto che se mi porta 5 prove dell'esistenza di dio, lo accontento.
Lui ha detto: ci posso pensare?
io ho risposto: ti do tempo fino a domani al tramonto.
Lui ha detto Ok.
forse ho preso qualcosa di troppo.
oggi.
Oh mio dio, scandalo!!!! tu, no dico a te cioè a me, eih tu, eih me, lo sai che è illegale?
Che cosa, scusa?
prendere le cose di troppo
ah, certo. Portami 5 prove del'esistenza di dio e io crederò a quello che mi hai rivelato e cioè all'illegalità delle cose di troppo.
Ci posso pensare?
ti do tempo fino a domanio al tramonto, no, al tramonto ho appuntamento con Veltroni, ti do tempo fino a domani all'alba.
Ok
Ok
Ok
Ok
Ok, questa foto del tramonto fa cagare
Forse hai ragione, ma ti crederò soltanto se mi porterai 5 prove dell'esistenza di dio
Ok, posso usare le tue visto che me le devi portare domani all'alba?
Hummm ci posso pensare?
ti do tempo fino a domani al tarmonto, vieni assieme a Veltroni, faremo un'aperitivo che di per se è già una prova dell'esistenza di dio, ma questa non vale perchè te l'ho suggerita io.
Ok
Ok
Ok
Ok
Ok

mercoledì 4 aprile 2007

Vicende

Ho almeno un paio di cose da dire, forse tre, ma magari di più.
Come è chiaro ormai a molti blogger, iniziare la giornata senza aver postato nemmeno una caccola, è veramente impossibile.

  • Tipo crisi d'astinenza
  • Tipo oddio devo spegnere il gas prima di uscire
  • Tipo se non prendo la pillola succede un casino
  • Tipo automatismo da caffettiera sul fuoco un nano secondo dopo aver messo un piede a terra dal letto
Ecco.
Dunque, ieri Big dick mi ha detto
- perchè non apri un myspace?
- Eccheccos'è?
- E' tipo un blog dove puoi fare più cose
- Cioè?
- Chessò, scrivere
- ...
- mettere foto
- ...
- caricare video
- ...
- linkare altri myspace per creare una comunità
- ...
- una rete di persone che si conoscono e discutono rimbalzandosi da uno spazio all'altro
- E' come un blog
- No, è un myspace!
- Si, ma in pratica è come un blog
- No
- E' un blog che si chiama myspace
- Ah, forse..

...........
Sull'autobus, due ragazzine pre-adolescenti
Gnakgnakgnakgnak, il chewingum
1 - Cioè, odio correre...
2 - Cioè, perchè ammeppiace
1- Cioè a me..io preferisco il calcio
2- Cioè io pure, però, ti sta simpatica Alice?
1- Cioè , un avvolte, cioè certe volte è un stronza..cioè non da mai la merenda
2- Cioè è vero, cioè non è come Elisa che la da sempre
1- Cioè anch'io però non ce l'ho mai la merenda
2 - Cioè no, cioè te c'hai sempre la mela
1 - Cioè no, cioè non sempre
2 - Cioè spesso
1 - Cioè a volte, non spesso
2 - cioè sta sera esco con Matteo
1- cioè davvero?, figo!
2 - cioè èvvero, cioè a volte mi sento una bambina
1- cioè in che senso
2- no, cioè perchè lui, cioè ha sedici anni, cioè io 14, cioè capito?
1 - Cioè, è un problema, cioè voglio dire, la differenza d'età, cioè..
2- Cioè la fermata, cioè dobbiamo scendere
1- cioè evvero, corri, cioèèèèèèèèèè

Adesso credo di capire perchè ai tempi del liceo o anche dell'università era molto meglio farsi esaminare dagli uomini piuttosto che dalle donne.
Una donna non può non odiare una sua simile in versione mignon, non ce la può fare, ad essere imparziale, dico, è impossibile.
Quanto a me avrei volentieri dato fuoco alle due cioèttine.

................
Sempre sull'autobus
Donna incinta- Scusi, mi lascerebbe il posto?
Io- Grrrrrrrrr...
Donna incinta- No, perchè è l'unica giovane in tutto l'autobus
Io- Ah ecco, che culo

........
Borgo Pio, san Pietro, Io alla cassa
- Un caffè, una brioche, un bicchiere d'acqua e una spremuta d'arancia
- 29 euro
- Eh?
- 29 euro
- Un caffè una brioche e ...
- 29 euro
- Se vuole le vomito tutto in un attimo, cosi può rimpastare la brioche e filtrare il caffè e la spremuta per un altro cliente
- Ma come si permette?
- Le sembra che abbia la faccia di un giapponese?
- No, non direi
-E allora al massimo le do 5 euro
- E io chiamo i carabinieri
- Brava, perchè li volevo chiamare anch'io..
- Ah.. guardi mi dia pure 5 euro


martedì 3 aprile 2007

La scimmia pensa la scimmia fa


Chuck Palahniuk

lunedì 2 aprile 2007

Roma congestionata, anniversario di morte di John Paul

Ratzinger e Mick Jagger fanno due chiacchiere
Mick: so come ti senti
R: cioè?
Mick: anche a me capita la stessa cosa quando ricorrono i festeggiamenti per la morte di John lennon
R: Ci dev'essere qualcosa in quel nome... qualcosa di...
Mick: qualcosa che ti perseguita?
R: e che ti fa salire il nervoso
Mick: qualcosa del tipo "il cocco di mamma" o il primo della classe che ti fa uscire fuori di testa, che ti spacca il fegato a colpi di bile
R: vacci tu al posto mio
Mick: neanche per sogno
R: dai, ti presto le mie scarpe prada
Mick: non fare il cazzone, alza la gonna e va! ti stanno aspettando
R: si certo, intanto non mi vuole bene nessuno
Mick: lo so
R: lo so anch'io
Mick: ok, allora ciao, è tradi, vado
R: Ora, homo, quia in nomine meae magnitudinis ego te maledico..
Mick: oh, falla finita, sei patetico
R: certo certo, scusa, ciao
Mick: ciao