monicanardozi@storepix.it

La mia foto
I grandi uomini hanno scritto le loro opere più eccellenti in quel periodo della loro vita nel quale dovevano scrivere gratis o per un onorario assai basso. "Schopenhauer"

sabato 4 luglio 2009

CRASH


Questa assenza prolungata è dovuta al fatto che è stata richiesta la mia presenza a Los Angles per risolvere la questione del testamento di Michael Jackson.
Tra qualche ora sarò qui fino a domani sera, il tipo in foto mi ha invitato più e più volte a passare un weekend a casa sua, perciò alla fine ho accettato, la sua corte è stata spietata, mi ha preso per sfinimento, ma non temete, ho messo le cose in chiaro: siamo solo amici, gli ho detto, perciò niente sesso, nessun coinvolgimento emotivo, niente di niente.
In tutta sincerità, la cosa che mi preoccupa di più è la cena...
Cmq
Ho passato giorni in giro, giri di giorni in giro, un po' qua un po' là e non ho nessuna intenzione di fermarmi.
Ho il solito problema del dove parcheggiare Gianfilippa. Propongo un bonus di 100 euro a quell'eroe che si accollerà l'onere ( e l'onore) di accudirla, darle da mangiare, raschiare la lettiera epurandola dagli stronzi di gatto, farle qualche coccola sotto la pancia e innaffiare la sua pianta gatta per quando ha le coliche.
Astenersi felinofagi, scassinatori, squatter, feticisti, preti e PDLlini.

Vorrei solo aggiungere che io e particella di sodio detta anche occhi di gatto un altro colpo è stato fatto, abbiamo, in una sola sera, o meglio, in 10 minuti appena, scartamarato il paraurti anteriore della 500 della Madre, abbozzato il paraurti anteriore di un'auto XFILE, passato mezz'ora nel panico generalizzato a cercare di ripristinare l'assetto originario della 500 di cui sopra, ferme sotto un cavalcavia tangenziale, di notte, al buio, con le manine delicate nella sbobba di sporco, grasso e sugna, aprendo e richiudendo in un loop sempiterno lo sportellone davanti, quello che poi tu apri e dentro ci trovi il motore, nel tentativo di reincastrare quella merda di paraurti, il tutto, ovviamente senza risultato, se per risultato si escludono gli ululati dei cani di campagna che a momenti gli prendeva un infarto e qualche abitante di provincia che tirato giù dal suo santo sonno a causa dello sminchiamento canino, ci ha sparato dalla finestra col fucile da caccia. Grossa. La caccia.
La Madre non ci ha messe in castigo, né ci ha obbligate a mangiare quintali di polpettone al forno, ci ha solo guardate in quel modo lì, quel modo che tu lo sai che quello che sta pensando equivale a una passata radicale di pialla sulla tua autostima.
Vostra sentitissima

Farfacrash