monicanardozi@storepix.it

La mia foto
I grandi uomini hanno scritto le loro opere più eccellenti in quel periodo della loro vita nel quale dovevano scrivere gratis o per un onorario assai basso. "Schopenhauer"

sabato 2 gennaio 2010

2010 ANNO DELL'ABBACCHIO


Sono molto preoccupata perché la mia tastiera ha deciso che il tasto della virgola e del punto e virgola doveva svampare e ora se ne sta lì morto e improduttivo e io non me ne faccio una ragione. Io amo le virgole virgola un po' meno i punti e virgola. Con le virgole si creano fantastiche pause ad effetto virgola si cadenza il ritmo della propria scrittura virgola ci si costruisce uno stile virgola personale virgola un marchio di fabbrica virgola quello per cui la gente che legge dice: questa è roba scritta da quella lì virgola perciò ora mi sento spacciata e di scrivere un post sul nuovo anno me ne frega niente.
Ho passato il capodanno in casa virgola il solito festeggione di fine anno virgola cena virgola vino virgola carte e l'incendio di bigliettini del desiderio.
Non serve a niente virgola cioè serve solo se ci credi veramente virgola non come babbo natale virgola la befana e una vera opposizione. Tu scrivi quello che vorresti dalla vita virgola senza esagerare virgola solo cose plausibile. Niente fine del governo di centrodestra per intenderci virgola quello si sa virgola il regno dura finché è in vita l'ultimo imperatore a meno che non ci si aspetti che torni un certo Riccardo cuor di leone che con l'aiuto di Robin Hood e fra Tac faccia un bel ribaltone. Ma la vedo remota. Riccardo cuor di leone non ha la faccia di Bersani e neanche ci somiglia. Una sottospecie di Riccardo nostrano virgola una imitazione cinese virgola ce l'avevamo virgola ma ce lo siamo perso virgola è slittato per l'appunto in Cina a fare l'opinionista in TV.
Insomma il bigliettino virgola lo compili con i tuoi desideri di una vita impilati uno dietro l'altro virgola numerati in ordine di importanza virgola lo appallottoli e gli dai fuoco sul balconcino mentre la mezzanotte si appropinqua e i botti dei romani trivellano il cielo sciatto e piovoso del Pigneto.
Poi aspetti.
C'è tempo un anno virgola fino a dicembre prossimo.
Per strada mi è capitato di sentire una tipa che augurava a un'altra tante cose.
Tante cose eh! si si grazie virgola tante tante cose anche a te.
Mi è venuta l'ansia. Se qualcuno mi augurasse tante cose lo manderei a cagare. Tante cose tipo? allora mi immagino di tutto: multe virgola scatoloni virgola piatti virgola penne virgola. Cose. Cose virgola tante tante cose sommersi dalle cose che non ci si può più salvare. Cose dappertutto virgola cose ovunque virgola in cucina nel bagno per strada nella borsa tra i capelli nelle mutande sotto le lenzuola nelle scarpe cose cose cose. Le cose sono generiche virgola le cose possono essere di tutto.
Io non voglio tante cose virgola ne voglio poche ma buone.
Meglio a voi che a me.
Tante cose a tutti.
Buon anno.