monicanardozi@storepix.it

La mia foto
I grandi uomini hanno scritto le loro opere più eccellenti in quel periodo della loro vita nel quale dovevano scrivere gratis o per un onorario assai basso. "Schopenhauer"

sabato 25 settembre 2010

IODIO



Odio
l'espressione mezzo euro, gli stuzzicadenti, la gente che dice bella mia, i giovanotti e le giovincelle, le unghie con le applicazioni colorate tipo cozza sullo scoglio, le donne volgari, il PDL, le ministre troie da calendario, le brutte figure, le ostriche e le alici, le ali di pollo fritte, potrei anche vomitare, quelli che si definiscono fidanzati, i pomicioni sulle panchine, le bambine vestite di rosa, le bambine con minuscoli bambolotti in braccio, le bambine che spingono minuscoli passeggini per i loro minuscoli bambolotti, quelli che dicono: ma perché bevi il caffè amaro? è già tanto amara la vita, la banalità, i liceali che copiano le versioni di latino e di greco su internet, la solitudine dei numeri primi, Moccia e i Vanzina, Maurizio Costanzo e quella cessa di sua moglie, la musica leggera italiana, le boy band italiane, le boy band, i vari Marco, Giulio Tizio e Caio usciti dai vari talent show o reality italiani, il romanesco usato come prima lingua e lingua ufficiale, la lega, i leghisti, i peli di gatto, i peli incarniti, i peli in generale, il cattivo gusto, le meches, le donne grasse con le gonne corte e le camicie attillate, gli stivali estivi, l'ipocrisia, l'incompetenza, l'inappetenza e le donne sempre a dieta, i lumaconi, quelli che non riescono a dirti che gli piaci, i vigliacchi, gli astemi, quelli che: la carne cruda no, il pesce crudo nemmeno, quelli che mangiano sulla metro, quelli che in tram non lasciano il posto agli anziani, gli anziani che non se vanno in pensione, il sudore, gli oggetti piccoli e sferici, l'oro giallo, quelli che dicono radical chic e non sanno cosa voglia dire, quelli che leggono Vespa, gli elettori di Berlusconi, Berlusconi e i suoi giornali, Berlusconi e i suoi cani, il populismo, l'invidia, D'Alema, le amicizie interessate, la gente che si lamenta, i catastrofisti, le rose senza spine, la pignoleria, l'oculatezza, la tirchieria, la saggezza, i preti, LE MONACHE, le cacche di cane sul marciapiede, i cani di grossa taglia senza guinzaglio, la provincia, la pioggia e l'umidità, il nord Europa in agosto, l'inglese, la povertà linguistica dell'inglese, il fatto che non riesca a imparare l'inglese, la gente che dice easy, cheap e assolutamente si, la morbosità, i profili bassi, i bambini a teatro, il festival di san Remo, Carla Bruni e le persone asfissianti, gli appiccicosi, quelli che dicono: che se ne andassero a casa loro e poi hanno la badante romena, la donna delle pulizie ucraina, l'amante polacca e vanno a puttane nigeriane, quelli che dicono ci rubano il lavoro, quelli che i rom sono tutti ladri, il papa e la chiesa cattolica, gli omofobi, quelli che i gay vanno curati, le scarpe a punta, le ascelle non depilate, le schiene con i brufoli, il rossetto non rosso, le labbra rifatte, la gente che mi definisce alternativa e io che rispondo: alternativa a cosa, gli uomini che non si arrendono alla calvizie, gli uomini con le camicie a maniche corte, la montatura d'occhiali enorme e quadrata da mongoloide, il tifoso accanito, i cibi light, la birra analcolica, quelli che nella vita non ci provano, i logorroici, il narcisismo esasperato, i congiuntivi sbagliati, quelli mi mandano in bestia, i denti mancanti, il mal di denti, le brutte metafore nella narrativa, le donne che piangono di fronte a uomini che le umiliano, i film in mandarino che vincono il festival di Locarno, Sofia Coppola e le persone sopravvalutate, il proverbio chi troppo vuole nulla stringe, i proverbi in generale, la carne carbonizzata che fa mia madre.. .

Continua...