monicanardozi@storepix.it

La mia foto
I grandi uomini hanno scritto le loro opere più eccellenti in quel periodo della loro vita nel quale dovevano scrivere gratis o per un onorario assai basso. "Schopenhauer"

mercoledì 16 aprile 2008

PIANO B: LA RESISTENZA

VISITORS

Nei cieli delle più grandi città del pianeta Italia appaiono contemporaneamente gigantesche navi spaziali dal diametro di più di un miglio da cui sbarcano degli alieni simili nell'aspetto agli esseri umani a parte un timbro vocale un po' urlante e il fare spiccatamente arrogante-truffaldino.
Gli alieni vincono le elezioni planetarie, comunicano di venire in pace e di essere sbarcati sul pianeta per sintetizzare alcune sostanze ( privilegi, soldi a fottere, immunità, libertà di fare un pò come cazzo gli pare) di cui il sistema politico italiano dispone in abbondanza; in cambio cederanno milioni di promesse, stupidi programmi televisivi, il ponte sullo stretto che non vuole nessuno, il federalismo fiscale, la xenofobia, la possibilità di smentire ogni cosa due minuti dopo che la si è detta o fatta, i condoni, la repressione e varie altre istanze incostituzionali .. Naturalmente il popolo accetta immediatmente lo scambio che a loro sembra vantaggioso e gli alieni vengono integrati ben presto nella cultura indigena come se fossero sempre esistiti.
C'e' qualcuno tuttavia che sospetta qualcosa; un reporter d'assalto, Mike Donovan é il primo a subodorare i loschi fini degli alieni e si mette sulle loro tracce riuscendo a scoprire la vera natura dei Visitors.
Viene dunque svelato il piano per la conquista del pianeta da parte degli alieni la cui vera forma é quella di spaventosi rettili e il cui vero fine é quello di distruggere le istituzioni e di utilizzare gli esseri umani come scorte alimentari(essi si cibano soprattutto di cervelli e di libertà). Tuttavia la popolazione , ormai abituata alla presenza aliena, non recepisce subito il pericolo grazie al controllo che gli alieni esercitano sui media e sopratutto a causa delle condizioni di deprivazione culturale da cui è vessata.
Ma LA RESISTENZA si va organizzando.
qui